Cerca in VAOL nel web
 
Prima pagina Colico Mandello Lario Occidentale Valchiavenna Morbegno Bassa Valle Sondrio Valmalenco Tirano Aprica Bormio Livigno Bregaglia Poschiavo
CRONACHE ATTUALITA' ECONOMIA POLITICA SPORT CULTURA E SPETTACOLI TUTTO TURISMO FUORI VALLE CINEMA COMUNI
photo gallery video gallery bacheca blog webcam foto del giorno wallpaper sondaggi newsletter link utili Lombardia Quotidiano Immobili

Pubblicato il 13.08.2011
  Sfoglia l'archivio Sondaggi »
 
Letto 7361 volte

Condividi Facebook Twitter Friendfeed


Manovra economica di Ferragosto: che ne pensi?

La manovra di Ferragosto di 45,5 miliardi di euro -  20 nel 2012 e 25,5 nel 2013 - si riassume in pochi passaggi:


LAVORO E PENSIONI

Aumento della quota Irpef per gli autonomi, a partire dall'attuale 41% per i redditi oltre i 55mila euro.

I dipendenti delle amministrazioni pubbliche che non rispettano gli obiettivi di riduzione della spesa potrebbero perdere il pagamento della tredicesima mensilità.

Il pagamento del Tfr avverrà con due anni di ritardo dell'indennità di buonuscita dei lavoratori pubblici.

Viene anticipato dal 2020 al 2015 il progressivo innalzamento a 65 anni (entro il 2027) dell'età pensionabile delle donne nel settore privato.

Le festività infrasettimanali non religiose saranno accorpate alla domenica.

Sono previsti interventi disincentivanti per le pensioni di anzianità, con anticipo al 2012 del requisito di 97 anni tra età anagrafica e anni di contribuzione.


MINISTERI PROVINCE E COMUNI
Dalle prossime elezioni è prevista la soppressione delle Provincie sotto i 300mila abitanti, fusione dei Comuni sotto i mille abitanti, con sindaco anche assessore, e la riduzione dei componenti i Consigli regionali.

Previsto un taglio di 6 miliardi di euro nel 2012 e 2,5 nel 2013 per i Ministeri

Verranno ridotti 6 miliardi di trasferimenti nel 2012 e 3,5 nel 2013. Per le regioni il peso della riduzione dei fondi è pari a 1 miliardo di euro. La sanità non verrà toccata.

Sui servizi pubblici locali, si punta alla liberalizzazione e verranno incentivate le privatizzazioni


TRACCIABILITA' 

Tracciabilità di tutte le transazioni superiori ai 2.500 euro con comunicazione all'Agenzia delle entrate delle operazioni per le quali è prevista l'applicazione dell'Iva.

Rendite tassate al 20%. La misura vale circa 2 miliardi di euro. Esclusi i titoli di Stato che restano tassati al 12,5%.


CONTRIBUTO SOLIDARIETÀ 

Viene esteso ai dipendenti privati la misura già in vigore per i dipendenti pubblici e per i pensionati: prelievo del 5% della parte di reddito eccedente i 90mila euro e del 10% della parte eccedente i 150mila.


ENERGIA

Torna l'ipotesi del taglio del 30% degli incentivi alle rinnovabili. Non potranno essere superiori alla media di quelli erogati negli altri Paesi d'Europa.

Il mercato elettrico potrebbe essere sottoposto ad una divisione in tre macrozone (Nord, Centro, Sud).






Totale votanti: 284

1.

1.1


Manovra equilibrata. 5,63 % 16 voti 5,63%
Pagano sempre i più poveri. 19,37 % 55 voti 19,37%
Manovra completamente sbagliata. 75,00 % 213 voti 75,00%

  26 commenti    
26
Fino a quando non saranno tracciabili i pagamenti …
Aggiunto il 31.08.2011 da un tale
Fino a quando non saranno tracciabili i pagamenti (un impiccio per molti, ma un grande vantaggio per tutti) come potranno essere evidenziabili le grandi evasioni dell’edilizia che in Italia muove gran parte dell’economia e che passano dall’acquisto delle case in gran parte in nero, dal pagamento degli operai o totalmente in nero (tutti al primo giorno di lavoro nei cantieri!) o part time per qualche ora e le rimanenti in nero, chi fa contratti pro-forma con artigiani a prezzi fittizi, irreali e il resto in nero …
E tutto questo, con evasione anche dei versamenti a fini pensionistici!
Limite di tracciabilità 2.500 eu ora posto dopo tante pressioni ? Siamo seri, si fa delle gran risate chi arriva a pagare eu 2,5/ora un operaio di cantiere … Chi finge di non sapere e non vedere?

25
Totò? Un dilettante
Aggiunto il 31.08.2011 da un tale

Ma, con questa pantomima sulle leggi fiscali degna del miglior Totò (condotta in questo caso da settentrionali doc come Bossi, Calderoli e Berlusconi) fino a quando la Germania, la Francia e l’Europa saranno disposte a darci credito e a difendere i nostri titoli di stato sui mercati internazionali? A non lasciarci affossare?

24
Festa per gli evasori
Aggiunto il 31.08.2011


Per gli evasori, per i 300.000 miliardi di euro evasi annualmente ? Fin’ora pannicelli caldi (solo indagate società di comodo, ma già questo era fattibile!), provvedimenti volti a metter fumo negli occhi dei cittadini normali. La vera evasione “che è generalizzata e capillare” è evidenziabile solo attraverso la tracciabilità della moneta circolante.


23
Un consiglio: non andate da un medico o al pronto soccorso in questi giorni
Aggiunto il 30.08.2011 da alberto

Non andate da un medico o al pronto soccorso in questi giorni, potreste incappare in un medico che dopo aver riscattato a caro prezzo 6 anni di università e magari altri 6 di specializzazione, ora non se li vede riconosciuti e deve andare in pensione 12 anni dopo.
Secondo me, il primo che gli capita per le mani …

22
L’Europa a salvarci … Fino a quando?
Aggiunto il 30.08.2011

Fortuna vuole che nessuno li abbia ascoltati in Europa, quando a gran voce (solo un paio d’anni fa) da costoro veniva chiesto che i paesi europei potessero uscire dai parametri di Maastricht. E alla fine, non autorizzati, abbiamo sforato i limiti e dai parametri ci siamo usciti. Ed è dovuta intervenire l’Europa in emergenza a salvarci. Ma fino a quando?
Qualcuno ha detto che siamo in mano a dentisti (Calderoli), o geometri (Bossi) (sempre pronti a non far pagare le multe agli evasori delle quote latte e a emettere ticket sanitari) e questi dovrebbero rassicurare esperti economisti e dettar regole a finanzieri di lungo corso, Direttori di Banche centrali e Premi Nobel.
E Berlusconi, poi diceva che la crisi era tutta psicologica. “Ghe pensi mi !” E ha tirato in ballo pure il ponte di Messina … tanto per non sprecar risorse, ci mancava anche questo! Mania di grandezza e desiderio di passare alla storia , non intervento di necessità né di utilità per gli italiani.
Se in Europa l’avessero ascoltato quando inveiva per uscire dai parametri di Maastricht, saremmo, non solo noi, ma tutti i paesi d’Europa, tutti in giro con il piattino in mano …

21
Manovra non strutturale … fra un po’ si cambierà ancora
Aggiunto il 30.08.2011

Una manovra non strutturale, volta a far cassa nell’immediato, e che avrà quindi come conseguenza, il permanere, anzi la necessità dell’essere adeguata a tempi brevi (già ora siamo al terzo adeguamento in un mese!), conseguenza della inevitabile diminuzione delle entrate per la recessione che produrrà.
Gli aggiustamenti dell’ultima ora? Sostanzialmente ininfluenti, dovuti al gioco delle parti fra Lega e PDL a mostrar faccia meno offensiva possibile ai propri rispettivi settori elettorali più importanti.

20
Della serie: “non c’è limite al peggio”.
Aggiunto il 30.08.2011
Con le ultime modifiche: Auguri Italia!

19
Aggiornare, prego!
Aggiunto il 28.08.2011
Come dicevo (al 14), prende quota la possibilità di aumento di circa 1 punto su tutte le aliquote IVA.
Le donne del privato, con meno tutele sul lavoro rispetto al pubblico, avranno l'innalzamento dei requisiti minimi di anzianità a 65 anni.
Bossi si sta vantando di riuscire a posticipare di un anno (dal 2015 al 2016) l'inizio progressivo del provvedimento, sic!
Perdono quota le sbandierate decisioni su contributo di solidarietà (da 90.000 a 200.000, forse) e patrimoniale partendo da 1 milione.
E sì che l'intervento sulla patrimoniale, avrebbe fatto pagare qualcosa anche ai potenziali evasori di sempre.
Governo delegittimato per incapacità, per non saper dare speranza al paese e che ci farà scendere ancora più giù.
Non molleranno il biscotto (i 5 anni di legislatura garantiscono il vitalizio), poi, se sopravviveremo sarà dura ma, perlomeno dimentichiamo il fondatore e il continuatore del debito pubblico (Craxi to Berlusconi).

18
serietà, competenza, furbizia?
Aggiunto il 25.08.2011 da meris
le cose serie le fanno gli altri noi abbiamo solo tante cicale stupide, bastava riformare il sistema fiscale prendendo l'esempio di altri stati che lo applicano seriamente, facendo una nuova legge, e dando una scadenza seria di inizio, ma questo i nostri politici non lo vogliono...... perchè?.....e soprattutto annullare le agevolazioni a quelle regioni a statuto speciale!?? che ci costano più del Parlamento di Roma, ed equipararle a tutte le altre, togliere qualche provincia o piccolo Comune che al massimo costa 10.000 euro l'anno è una piccola goccia nel mare di ipocrisia. basta basta ....

17
COMMENTO 7 - errata corrige
Aggiunto il 22.08.2011
Nel mio intervento 7 laddove si cita:
"Negli stessi due anni vengono evasi 240.000 miliardi di eu".
Deve invece intendersi:"Negli stessi due anni vengono evasi 600.000 miliardi di eu".




  Le notizie più lette    



Assicurazione auto online Linear

Linear, l'assicurazione online del Gruppo Unipol.
Per la tua polizza auto scegli un rapporto qualità-prezzo al TOP. Calcola un preventivo su Linear.it