Cerca in VAOL nel web
 
Prima pagina Colico Mandello Lario Occidentale Valchiavenna Morbegno Bassa Valle Sondrio Valmalenco Tirano Aprica Bormio Livigno Bregaglia Poschiavo
CRONACHE ATTUALITA' ECONOMIA POLITICA SPORT CULTURA E SPETTACOLI TUTTO TURISMO FUORI VALLE CINEMA COMUNI
photo gallery video gallery bacheca blog webcam foto del giorno wallpaper sondaggi newsletter link utili Lombardia Quotidiano Immobili

Pubblicato il 03.08.2011 - ore 12:43
 
Categoria: LARIO OCCIDENTALE | ATTUALITA'  
Letto 2800 volte

Condividi Facebook Twitter Friendfeed


Anfibi del Pian di Spagna: tunnel e nuovo atlante per conoscerli

Nel volume tutti i dati delle popolazioni presenti nell'area protetta.

La Riserva Naturale Pian di Spagna e Lago di Mezzola ha realizzato un atlante degli anfibi presenti all’interno dell’area protetta.


GLI ANFIBI

Essendo la Riserva una delle più vaste aree umide d’Europa si può ben comprendere l’importanza che tali animali hanno all’interno dell’ecosistema del Pian di Spagna. Grazie al loro ruolo nella catena alimentare possono svolgere un’importante azione di controllo nei confronti di molti insetti, oltre a essere fonte di cibo per varie specie di uccelli. Gli anfibi, inoltre, avendo fasi vitali che interessano sia gli ambienti acquatici sia quelli terrestri, rappresentano importanti indicatori ambientali dello stato di salute di un’area complessa e variegata come quella della Riserva alto lariana.


IL MONITORAGGIO

L’atlante riporta i risultati di un monitoraggio approfondito effettuato tra il 2008 e il 2010 anche grazie alla collaborazione con la Stazione Sperimentale per lo studio e la Conservazione degli Anfibi Lago di Endine. Lo studio era mirato a verificare la presenza, la distribuzione e lo stato di conservazione degli anfibi nei territori del Parco delle Orobie Bergamasche e della Riserva Naturale del Pian di Spagna.


L’ATLANTE

La nuova pubblicazione, dal titolo “Atlante degli Anfibi della Riserva Naturale Pian di Spagna e Lago di Mezzola”, riporta alcune note di biologia ed ecologia riguardanti gli anfibi presenti in Riserva, alcune semplici chiavi per il loro riconoscimento, le mappe di distribuzione delle popolazioni presenti sul territorio protetto e, infine, i dati degli ultimi anni riferiti al flusso migratorio stagionale del rospo comune verso i siti riproduttivi, dati rilevati dalle Guardie Ecologiche Volontarie durante il servizio di “salvataggio rospi”.


I SEI ANFIBI DELLA RISERVA

Dal monitoraggio effettuato è stata accertata la presenza in Riserva di sei specie di anfibi: la salamandra pezzata, il tritone crestato italiano, il rospo comune, la rana verde, la raganella italiana e la rana temporaria. Tra questi, il più diffuso è la rana verde, presente sulla totalità dell’area protetta; ben rappresentata anche la raganella italiana, specie protetta. Dati positivi anche per il tritone crestato che è risultato più diffuso di quanto non si pensasse.


I TUNNEL DI ATTRAVERSAMENTO A DASCIO

Per il rospo l’area di maggior concentrazione è risultata quella affacciata sul fiume Mera nella zona di Dascio. Qui infatti si concentra ogni primavera l’azione dei volontari che sorvegliano il delicato momento della migrazione della specie dai boschi verso il fiume per la riproduzione. Quest’anno le operazioni di controllo erano anche volte a verificare l’efficacia dei tunnel di attraversamento recentemente realizzati al di sotto della carreggiata che percorre la sponda, per evitare l’investimento degli animali da parte dei veicoli in percorrenza. Purtroppo la primavera 2011 è stata caratterizzata, al contrario del periodo estivo, da una prolungata siccità che ha pesantemente influito sullo spostamento dell’anfibio verso i siti riproduttivi. Un anno anomalo, quindi, che ha registrato numeri scarsi e poco attendibili. Si aspetta quindi la prossima migrazione, tra marzo e maggio dell’anno venturo, per verificare gli effetti della presenza dei tunnel.


L’INFORMAZIONE

Per sensibilizzare la popolazione di Dascio, piccola frazione del comune di Sorico, alla salvaguardia di questa delicata specie che, storicamente, popola in modo preferenziale l’area, la Riserva Naturale provvederà ad una distribuzione gratuita e a tappeto del nuovo atlante a tutte le famiglie residenti nella zona. Per chi fosse interessato a ricevere maggiori informazioni si rimanda alla sede della Riserva Naturale Pian di Spagna e Lago di Mezzola, in via della Torre 1/a, a Sorico (www.piandispagna.it).


A cura di Elisa Denti

denti.elisa@gmail.com




  Le notizie piĆ¹ lette    



Assicurazione auto online Linear

Linear, l'assicurazione online del Gruppo Unipol.
Per la tua polizza auto scegli un rapporto qualità-prezzo al TOP. Calcola un preventivo su Linear.it