Cerca in VAOL nel web
 
Prima pagina Colico Mandello Lario Occidentale Valchiavenna Morbegno Bassa Valle Sondrio Valmalenco Tirano Aprica Bormio Livigno Bregaglia Poschiavo
CRONACHE ATTUALITA' ECONOMIA POLITICA SPORT CULTURA E SPETTACOLI TUTTO TURISMO FUORI VALLE CINEMA COMUNI
photo gallery video gallery bacheca blog webcam foto del giorno wallpaper sondaggi newsletter link utili Lombardia Quotidiano Immobili

Pubblicato il 01.09.2011 - ore 14:32
 
Categoria: BORMIO - LIVIGNO | SPORT  
Letto 1602 volte

Condividi Facebook Twitter Friendfeed


Impresa di Daniele Benedetti: attraversata a nuoto del lago di Livigno

Nessuno aveva mai nuotato da un capo all'altro del lago artificiale.

Foto Orlandi/ National Press
Il 31 agosto 2011 Daniele Benedetti ha percorso a nuoto da un capo all’altro il  bacino artificiale di Livigno , compiendo per la prima volta questa impresa.

Non per il tempo impiegato (3 ore e 35 minuti) e nemmeno per i 13 km di lunghezza (lo stesso Benedetti ha nuotato distanze ancora maggiori su altri laghi italiani e si appresta ad altre imprese anche più lunghe) ma per il fatto che nessuno, in quasi cinquant’anni di presenza del lago artificiale a Livigno, ha mai compiuto una impresa simile che non vuole essere soltanto una sfida sportiva.

Come riferisce AltaReziaNews.it l'idea è nata la scorsa primavera: “percorrevo la strada le Gallo ed ho visto il lago ghiacciato; mi sono detto – ha confidato l'exuotatore professionista – voglio provare a nuotarci dentro e ad attraversarlo tutto”. Si è allenato nella piscina di Aquagranda, non troppo (”sono abbastanza abituato a queste fatiche”); ha saggiato le acque del lago a fine luglio “ma erano davvero molto fredde, oggi erano più calde”. Poi la scelta della data per l’impresa, il 31 agosto.

Daniele aveva previsto di iniziare la traversata intorno alle 11.00 da dove l’acqua del Gallo entra nel lago ma un guasto al gommone del Soccorso Alpino lo ha costretto ad affidarsi alla canoa del responsabile della Forestale a Livigno, Urbano Ferrazzi che lo ha seguito lungo tutto il percorso. Lungo le sponde del lago si sono radunate decine di persone che hanno iniziato a sostenere e ad incitare Daniele. Alla fine dell'impresa lunghi applausi hanno accolto il nuotatore a riva e subito c'è stato l’abbraccio ai famigliari ed agli amici.




Daniele Benedetti è un ex nuotatore agonista, dopo un lungo periodo di inattività si è riavvicinato all’attività sportiva con riguardo particolare alle lunghe distanze, in special modo al triathlon. Più volte Iron Man finisher, si dedica anche a traversate a nuoto, randonnee e granfondo ciclistiche, skyrace e scialpinismo. Tesserato per il triathlon con i Los Tigres di Verbania, nelle altre discipline porta rispettivamente i colori della Futura Nuoto Tirano, del Marathon club Livigno e dell’Unione Ciclisti Livigno.






  Le notizie più lette