Cerca in VAOL nel web
 
Prima pagina Colico Mandello Lario Occidentale Valchiavenna Morbegno Bassa Valle Sondrio Valmalenco Tirano Aprica Bormio Livigno Bregaglia Poschiavo
CRONACHE ATTUALITA' ECONOMIA POLITICA SPORT CULTURA E SPETTACOLI TUTTO TURISMO FUORI VALLE CINEMA COMUNI
photo gallery video gallery bacheca blog webcam foto del giorno wallpaper sondaggi newsletter link utili Lombardia Quotidiano Immobili

Pubblicato il 19.06.2016 - ore 08:12
 
Letto 7509 volte

Condividi Facebook Twitter Friendfeed


Sondalo: Il Comune offre l'Istituto della Mediazione

Il Comune di Sondalo dopo aver indetto il partecipato incontro pubblico di Gennaio 2016, finalizzato a spiegare alla cittadinanza i dettagli delle controversie aperte con la Teleriscaldamento
Spa, aveva invitato l’Azienda a ricercare, responsabilmente, una soluzione transattiva allo scopo di evitare lunghe e costose cause legali.
Questo tentativo fu fatto nonostante l’Azienda avesse già chiuso, in modo perentorio, ogni possibile trattativa.
 
Le soluzioni da ricercare sono relative all’individuazione di un adeguato metodo di calcolo (non presente nella Convenzione siglata nel 1999) per la determinazione delle Tariffe, la risoluzione
del mancato incasso del Canone del 5% previsto dalla Convenzione ( il Comune di Sondalo deve ancora ricevere più di €100.000) e la vendita della Azioni.
 
La mancanza di regole definite e chiare per il calcolo per Tariffe ha indotto la Tcvvv Spa a proporre, dal 2011, illegittimi aumenti tariffari (a Sondalo e a Tirano) che sono stati  ripetutamente “bocciati” sia dagli utenti, sia da tutti i Tribunali a cui l’Azienda o gli utenti  si sono rivolti.
 
Per agevolare le condizioni del dialogo, il Comune di Sondalo ha addirittura chiesto, sulla questione della vendita delle Azioni, al TAR Lombardia di rinviare l’udienza prevista per il 15 Maggio che, con ogni probabilità, viste le numerose Sentenze già emesse per casi simili, avrebbe costretto l’Azienda a ritirare le quote azionarie del Comune di Sondalo e successivamente quelle della
Comunità Montana Alta Valtellina.
Oggi il Comune fa un ulteriore passo avanti e propone alla Tcvvv spa di aderire all’Istituto della Mediazione e di nominare, quali tecnici fiduciari e che hanno generato fiducia ad entrambe le parti,
i Consulenti di RSE (Ricerca Sistema Energetico), società controllata dal GSE e diretta dall’Ingegnere Stefano Besseghini.
 
La Mediazione, introdotta con il d.lgs 4/3/2010 nr.28, è un sistema di risoluzione delle controversie in alternativa ai costosi e lunghi  processi civili.
Il legislatore, nell’introdurre questa procedura, ha definito anche come questa “attività” debba essere condotta da un “Terzo Imparziale” che avrà il compito di accompagnare le parti alla ricerca
di una composizione amichevole.
 
Il Comune di Sondalo ritiene che con la Mediazione si potrà consentire alle parti, se sinceramente convinte della necessità di trovare un accordo, di meglio esprimere le proprie necessità e di trovare le soluzioni più adeguate alla complessità del caso.
 
Si tratta, evidentemente, di una procedura volontaria, al pari dell’Arbitrato utilizzato, infruttuosamente, anche in passato e che è attualmente oggetto di specifica sperimentazione, cui partecipa anche il TAR di Milano.




  Le notizie più lette    


Assicurazione auto online Linear

Linear, l'assicurazione online del Gruppo Unipol.
Per la tua polizza auto scegli un rapporto qualità-prezzo al TOP. Calcola un preventivo su Linear.it