Cerca in VAOL nel web
 
Prima pagina Colico Mandello Lario Occidentale Valchiavenna Morbegno Bassa Valle Sondrio Valmalenco Tirano Aprica Bormio Livigno Bregaglia Poschiavo
CRONACHE ATTUALITA' ECONOMIA POLITICA SPORT CULTURA E SPETTACOLI TUTTO TURISMO FUORI VALLE CINEMA COMUNI
photo gallery video gallery bacheca blog webcam foto del giorno wallpaper sondaggi newsletter link utili Lombardia Quotidiano Immobili

Pubblicato il 23.03.2017 - ore 11:10
 
Letto 5567 volte

Condividi Facebook Twitter Friendfeed


Un supporto agli Enti Locali: al via la Stazione Unica Appaltante

La Provincia di Sondrio, cogliendo un’importante opportunità, ha deciso di procedere, nel prossimo futuro, alla costituzione della Stazione Unica Appaltante.
Si tratta di uno degli strumenti previsti dal legislatore, attraverso il quale, i Comuni non capoluogo di Provincia, devono procedere per l’acquisizione di forniture, servizi e lavori di importi eccedenti rispettivamente euro 200.000,00 ed euro 150.000,00.
Ad oggi non è infatti più possibile per i Comuni svolgere autonomamente procedure d’appalto per le casistiche sopra citate.
Le amministrazioni, pertanto, devono procedere o ricorrendo ad una centrale unica di committenza, o mediante unione di comuni ovvero associandosi in centrali di committenza (comune riconosciute da ANAC), o ricorrendo alla stazione unica appaltante in capo alla Provincia, come prevede la legge “Delrio”.
Da qui è maturata la decisione, con l’obiettivo di offrire agli Enti locali della provincia un valido strumento in grado di perseguire importanti risultati.


Con la Stazione Unica Appaltante, nella cui struttura saranno concentrati tutti gli adempimenti prima curati dalle diverse stazioni appaltanti, avremo un’ottimizzazione delle risorse con un conseguente risparmio economico; avremo una struttura qualificata che consente maggiore professionalità; avremo un’azione amministrativa più snella e tempestiva, che progressivamente porterà ad una semplificazione degli adempimenti e procedure in materia di appalti; avremo una maggiore qualità ed efficacia dell’azione amministrativa.
Tutto ciò, auspichiamo inoltre, ci porti anche ad avere una riduzione dei contenziosi, che troppe energie, anche in termini di tempo, sottraggono ai procedimenti di affidamento degli appalti pubblici.
Questo è quanto è stato illustrato con una lettera di alcuni giorni fa, inviata a tutti i Sindaci e ai Presidenti delle Comunità Montane, da parte del Presidente della Provincia, Luda della Bitta, che ha chiesto loro di condividere l’iniziativa, manifestando l’interesse all’adesione e l’eventuale disponibilità a collaborare in termini di personale.


“Un impegno importante quello intrapreso dalla Provincia, che, anche in questa occasione, non si sottrae a compiere il proprio ruolo a supporto degli Enti presenti sul suo territorio.
Ho voluto condividere con i Sindaci e con i Presidenti delle Comunità Montane questa iniziativa nella convinzione che la collaborazione sia un elemento fondamentale per raggiungere grandi obiettivi. La Stazione Unica Appaltante presterà attenzione alle peculiarità e specificità di ciascun aderente e prenderà in considerazione ogni richiesta proveniente dagli Enti.
Credo che anche questa sia un’importante occasione per dimostrare che come territorio siamo in grado di lavorare in maniera unitaria al fine di garantire un servizio efficiente ai nostri cittadini.”




  Le notizie piĆ¹ lette    



Assicurazione auto online Linear

Linear, l'assicurazione online del Gruppo Unipol.
Per la tua polizza auto scegli un rapporto qualità-prezzo al TOP. Calcola un preventivo su Linear.it